Cookie Consent by Free Privacy Policy website
Nazionali Azzurre
NAZIONALE FEMMINILE, VERONICA MADIA : 'CLIMA SERENO, FOCALIZZATE SULL'OBIETTIVO' PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 28 Settembre 2022 10:53

MadiaAuckland – Prosegue la preparazione della Nazionale femminile in avvicinamento all’incontro di debutto nella Coppa del Mondo, in programma con gli Stati Uniti domenica nove ottobre alle ore 12.45 (1.45 italiane) al Northland Events Centre di Whangarei. La rassegna iridata, procrastinata di un anno a causa della pandemia globale da Covid-19, avrà luogo in Nuova Zelanda dall’otto ottobre al dodici novembre – tutti gli incontri della Nazionale femminile saranno trasmessi in diretta su Rai 2 e in simulcast su Sky Sport.

Doppio allenamento per le Azzurre nel quinto giorno di permanenza ad Auckland, la mattina sessione in palestra e il pomeriggio collettivo sotto la guida del capo allenatore Andrea Di Giandomenico presso il campo dell’East Coast Bays Rugby Club.

‘Nel gruppo il clima è sereno, ma ciò non significa che non siamo concentrate sull’obiettivo – commenta Veronica Madia, mediano di apertura: ‘dopo i primi giorni di acclimatamento, anche in considerazione del fuso orario sfavorevole (undici ore in più in rapporto all’Italia) abbiamo cominciato a incrementare il carico di lavoro. Continuiamo a svolgere la preparazione fisica secondo il programma, sia in palestra che in campo, ma stiamo curando maggiormente i dettagli in rapporto al volume’.

‘La prima cosa che mi ha colpita all’arrivo in Nuova Zelanda è stato il numero di campi da rugby e, in generale, di strutture sportive che abbiamo incontrato nel breve tragitto dall’aeroporto all’hotel - è evidente che siamo ospiti in un Paese in cui lo sport occupa una posizione importantissima all’interno della vita sociale’, aggiunge.

‘Questa per me sarà la seconda Coppa del Mondo, sono passati cinque anni dalla competizione giocata in Irlanda. Nel 2017 ero da poco entrata nel gruppo Azzurro, sentivo la responsabilità di vestire la maglia in una manifestazione così importante ma, probabilmente, non avevo sviluppato un coinvolgimento emotivo così forte come le mie compagne di squadra più anziane. Oggi, mi trovo dall’altra parte: so di essere stata partecipe del percorso che ha portato alla qualificazione e vivo la spedizione con un’intensità diversa, seppure l’impegno sia rimasto invariato. Il posticipo di un anno della manifestazione, con l’obiettivo di garantire un graduale ritorno alla normalità – per le squadre, lo svolgimento con maggiore tranquillità delle attività quotidiane; per il pubblico, la presenza allo stadio - non può che essere salutato con favore.

Madia ritorna sul test match con la Francia, l’ultimo prima della partenza per la Nuova Zelanda, giocato a Biella venerdì nove settembre: ‘Sono molto felice di essere stata nominata Player of the match, ma la gioia più grande era data dalla vittoria e dalla prestazione della squadra, consapevole che il mio apporto aveva influito sull’esito della partita. La vera soddisfazione è il riconoscimento che il percorso intrapreso negli ultimi mesi, durante i quali si sono intensificati gli impegni, sta portando a dei risultati. C’è stato un cambiamento di gioco a livello tattico e tecnico che, forse, ha faticato un po’ a emergere, ma ad oggi abbiamo dimostrato che funziona e siamo in grado di sostenerlo’.

Una rappresentativa degli atleti junior dell’East Coast Bays Rugby Club - che conta circa seicento tesserati, di cui un quarto ragazze – hanno assistito all’allenamento della Nazionale femminile, per poi fermarsi con le atlete per alcuni scatti e una sessione di autografi.

Kaine Robertson - Azzurro numero 561 originario della Nuova Zelanda, dove è tornato nel 2014 dopo aver militato nelle fila del Viadana e degli Aironi -, allenatore volontario del gruppo degli U9 e degli U15, oltre che liaison officer del gruppo italiano, spiega come è nato l’incontro di oggi pomeriggio:

‘Per le giovani atlete e i giovani atleti del club, poter assistere all’allenamento di una squadra di alto livello è un’occasione unica per capire il funzionamento del gruppo, vedere la professionalità delle ragazze e capire dove potrebbero arrivare con i loro sogni’.

Le 32 atlete convocate:

Piloni

BARRO Francesca – Valsugana Rugby Padova, 1 cap
GAI Lucia – Valsugana Rugby Padova, 84 caps
MARIS Gaia - Wasps, 12 caps
MERLO Michela – Rugby Colorno, 11 caps
SEYE Sara – Transvecta Rugby Calvisano, 8 caps
STECCA, Emanuela – Arredissima Villorba Rugby, 3 caps
TURANI Silvia – Exeter Chiefs Women, 20 caps

Tallonatori

BETTONI Melissa – Stade Rennais, 72 caps
VECCHINI Vittoria – Valsugana Rugby Padova, 11 caps

Seconde linee

DUCA Giordana – Valsugana Rugby Padova, 31 caps
FEDRIGHI Valeria – Stade Toulousain, 36 caps
LOCATELLI Isabella – Rugby Colorno, 34 caps
TOUNESI Sara – Sale Sharks, 24 caps

Terze linee

ARRIGHETTI Ilaria – Stade Rennais, 56 caps
FRANCO, Giada – Rugby Colorno, 24 caps
GIORDANO Elisa (C) – Valsugana Rugby Padova, 56 caps
SGORBINI Francesca – ASM Romagnat, 13 caps
VERONESE Beatrice – Valsugana Rugby Padova, 12 caps

Mediani di Mischia

BARATTIN Sara – Arredissima Villorba Rugby, 107 caps
STEFAN, Sofia – Valsugana Rugby Padova, 69 caps

Mediani di apertura

MADIA, Veronica - Rugby Colorno, 32 caps
STEVANIN, Emma – Valsugana Rugby Padova, 2 caps

Centri

CAPOMAGGI Beatrice – Arredissima Villorba Rugby, 4 caps
D’INCA’ Alyssa – Arredissima Villorba Rugby, 10 caps
RIGONI Beatrice - Valsugana Rugby Padova, 57 caps
SILLARI Michela – Valsugana Rugby Padova, 70 caps

Ali/estremi

FURLAN Manuela – Arredissima Villorba Rugby, 88 caps
GRANZOTO Francesca - Unione Rugby Capitolina, 2 caps
MAGATTI Maria – CUS Milano Rugby, 46 caps
MUZZO Aura – Arredissima Villorba rugby, 27 caps
OSTUNI MINUZZI Vittoria - Valsugana Rugby Padova, 16 caps
ROLFI Sofia – Rugby Colorno, esordiente

---

Test Match Pre-Mondiali

Canada v Italia, Langford – Starlight Stadium, 24 luglio 2022 34-24
Francia v Italia, Nizza – Stade des Arboras, 3 settembre 2022 21-0
Italia v Francia, Biella – Stadio del Rugby, 9 settembre 2022 26-19

Match Rugby World Cup New Zealand 2021

USA v Italia, Northland Events Centre, Whangarei – Domenica 9 ottobre, kick off ore 12.45 ora locale / 1:45 ora italiana
Italia v Canada, Waitakere Stadium, Auckland – Domenica 16 ottobre, kick off ore 12.45 ora locale / 1:45 ora italiana
Giappone v Italia, Waitakere Stadium, Auckland – Domenica 23 ottobre, kick off ore 12.45 ora locale / 1:45 ora italiana

 
TREVISO SI CONFERMA “CASA” DEGLI AZZURRINI, IL SIX NATIONS U20 TORNA A MONIGO ANCHE NEL 2023 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Martedì 27 Settembre 2022 15:06

 

fraitau20 22 1Roma – La Federazione Italiana Rugby ha designato Treviso quale sede per le gare interne del Six Nations Under 20 edizione 2023, in programma classicamente tra i mesi febbraio e marzo quando a scendere sull’erba di Monigo saranno nella gara d’esordio la Francia (venerdì 3 febbraio), nel terzo turno l’Irlanda (venerdì 24 febbraio) e nel quarto il Galles (venerdì 10 marzo). 

Leggi tutto...
 
NAZIONALE FEMMINILE: IL PRIMO ALLENAMENTO AD AUCKLAND, VERSO LA COPPA DEL MONDO PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 25 Settembre 2022 09:23

Auckland BiondiAuckland – Prima giornata di allenamento sul campo per la Nazionale femminile, atterrata sabato 24 settembre alle 5 ora locale (19 orario italiano di venerdì 23 settembre) presso l’Aeroporto internazionale di Auckland per prendere parte alla Rugby World Cup 2021, in programma dall’otto ottobre al dodici novembre in Nuova Zelanda.

La spedizione azzurra, a seguito dell’annuncio della rosa delle trentadue atlete convocate nella mattinata di giovedì 22 settembre durante la conferenza stampa presso lo Stadio Olimpico di Roma, è partita il pomeriggio stesso dall’Aeroporto di Fiumicino.

Il primo incontro nella fase a gironi, con gli USA, è a calendario domenica 9 ottobre alle 12.45 ora locale (1.45 ora italiana); a seguire, i match con Canada (16 ottobre, 12.45 ora locale/1.45 ora italiana) e Giappone (23 ottobre, 12.45 ora locale/1.45 ora italiana); tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta su Rai 2 e in simulcast su Sky Sport.

Giovanni Biondi, preparatore atletico incaricato di condurre la Nazionale femminile verso la rassegna iridata, riassume il lavoro condotto con il gruppo durante l’estate a margine dell’allenamento collettivo svolto in mattinata sul campo dell’East Coast Bays:

‘A cominciare dal raduno romano della metà di giugno abbiamo impostato insieme allo staff tecnico - per la durata di tredici settimane – le attività, tenendo in considerazione diversi parametri: lo stato di salute delle atlete, l’incremento dei carichi di lavoro, ma soprattutto il contesto in cui le stesse avrebbero condotto gli allenamenti autonomamente e le sfide – fisiche e mentali – imposte da un trasferimento prolungato in un altro emisfero. Il test match con il Canada a Langford del 24 luglio, ad esempio, ci ha aiutato a comprendere come prepararci per assorbire gli urti del jet lag che stiamo accusando in Nuova Zelanda’.

'In questi primi giorni abbiamo abbassato i volumi di lavoro, allenandoci gradualmente sia in campo che in palestra in modo da recuperare dal viaggio e dal lavoro fatto nelle scorse settimane e tornare a pieno regime entro tre o quattro giorni - aggiunge Biondi: 'durante il raduno preparatorio agli incontri con la Francia, molte atlete hanno toccato il proprio record personale di massimali di sollevamento. Ora siamo passati agli esercizi di forza veloce e potenza, che continueremo a svolgere fino alla prima partita. Le ragazze hanno garantito un’ottima qualità degli allenamenti, e soprattutto dimostrato di adattarsi con efficacia al contesto.

A proposito delle criticità riscontrate nel percorso, aggiunge: ‘la calendarizzazione degli appuntamenti di preparazione è stata molto fitta ma non continuativa: abbiamo dovuto prefigurare con anticipo il lavoro fisico, atletico e di pesistica che le atlete avrebbero svolto in autonomia, presso i propri club o le strutture individuate. Fin da subito abbiamo sviluppato un percorso di analisi e studio delle metriche fisiche che permettesse di adattare le attività sulla base del percorso di ognuna nei tempi più adeguati, cadenzando le verifiche e tenendo in considerazione le rispettive disponibilità.

'Aver stretto un solido rapporto con i Club e con i preparatori atletici è stato fondamentale: tutti si sono stati parte del progetto, e il loro coinvolgimento è stato il carburante che ha incrementato l’energia del gruppo. La sinergia con le società di appartenenza, grazie alla competenza e alla disponibilità degli staff tecnici, credo stia già pagando, anche se potrebbe essere considerato prematuro'.

Premesso che il lavoro fisico per una competizione simile è fondamentale ma non sufficiente - conclude - ad oggi il gruppo ha migliorato enormemente le proprie capacità condizionali. Come staff siamo consapevoli che portare a target fisico una squadra le consente di competere sul palcoscenico del rugby internazionale. A questo punto, non ci sono scuse per non affinare gli ultimi dettagli prima della discesa in campo – abbiamo la fortuna di lavorare in strutture di alto livello che ci auguriamo aiuteranno a cogliere i frutti di quanto fatto fino ad oggi'.

Le 32 atlete convocate:

Piloni

BARRO Francesca – Valsugana Rugby Padova, 1 cap
GAI Lucia – Valsugana Rugby Padova, 84 caps
MARIS Gaia - Wasps, 12 caps
MERLO Michela – Rugby Colorno, 11 caps
SEYE Sara – Transvecta Rugby Calvisano, 8 caps
STECCA, Emanuela – Arredissima Villorba Rugby, 3 caps
TURANI Silvia – Exeter Chiefs Women, 20 caps

Tallonatori

BETTONI Melissa – Stade Rennais, 72 caps
VECCHINI Vittoria – Valsugana Rugby Padova, 11 caps

Seconde linee

DUCA Giordana – Valsugana Rugby Padova, 31 caps
FEDRIGHI Valeria – Stade Toulousain, 36 caps
LOCATELLI Isabella – Rugby Colorno, 34 caps
TOUNESI Sara – Sale Sharks, 24 caps

Terze linee

ARRIGHETTI Ilaria – Stade Rennais, 56 caps
FRANCO, Giada – Rugby Colorno, 24 caps
GIORDANO Elisa (C) – Valsugana Rugby Padova, 56 caps
SGORBINI Francesca – ASM Romagnat, 13 caps
VERONESE Beatrice – Valsugana Rugby Padova, 12 caps

Mediani di Mischia

BARATTIN Sara – Arredissima Villorba Rugby, 107 caps
STEFAN, Sofia – Valsugana Rugby Padova, 69 caps

Mediani di apertura

MADIA, Veronica - Rugby Colorno, 32 caps
STEVANIN, Emma – Valsugana Rugby Padova, 2 caps

Centri

CAPOMAGGI Beatrice – Arredissima Villorba Rugby, 4 caps
D’INCA’ Alyssa – Arredissima Villorba Rugby, 10 caps
RIGONI Beatrice - Valsugana Rugby Padova, 57 caps
SILLARI Michela – Valsugana Rugby Padova, 70 caps

Ali/estremi

FURLAN Manuela – Arredissima Villorba Rugby, 88 caps
GRANZOTO Francesca - Unione Rugby Capitolina, 2 caps
MAGATTI Maria – CUS Milano Rugby, 46 caps
MUZZO Aura – Arredissima Villorba rugby, 27 caps
OSTUNI MINUZZI Vittoria - Valsugana Rugby Padova, 16 caps
ROLFI Sofia – Rugby Colorno, esordiente

---

Test Match Pre-Mondiali

Canada v Italia, Langford – Starlight Stadium, 24 luglio 2022 34-24
Francia v Italia, Nizza – Stade des Arboras, 3 settembre 2022 21-0
Italia v Francia, Biella – Stadio del Rugby, 9 settembre 2022 26-19

Match Rugby World Cup New Zealand 2021

USA v Italia, Northland Events Centre, Whangarei – Domenica 9 ottobre, kick off ore 12.45 ora locale / 1:45 ora italiana
Italia v Canada, Waitakere Stadium, Auckland – Domenica 16 ottobre, kick off ore 12.45 ora locale / 1:45 ora italiana
Giappone v Italia, Waitakere Stadium, Auckland – Domenica 23 ottobre, kick off ore 12.45 ora locale / 1:45 ora italiana

 


Pagina 1 di 556

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

exiles-project

Banner 300x150

banner-ticketing-2021

MATCH KIT 300x300

responsabilita-sociale-servizio-civile-banner300x150-2

banner sitofederugby

banner-community-fir