Nazionali Azzurre
GUINNESS SEI NAZIONI, WORLD RUGBY ANNUNCIA GLI ARBITRI DEL TORNEO PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 04 Dicembre 2019 09:09

fotosportit 75748 prDublino – La federazione internazionale ha ufficializzato oggi le designazioni arbitrali per il Guinness Sei Nazioni 2020, al via sabato 1 febbraio.

L’Italia sarà impegnata nel match inaugurale del Torneo al Principality Stadium di Cardiff contro i campioni in carica del Galles, la cui direzione è stata affidata all’inglese Pearce, che già nel 2019 aveva arbitrato gli Azzurri nel primo turno di Sei Nazioni a Edinburgo.

La settimana seguente a Parigi, domenica 9 febbraio allo Stade de France, il derby latino valido per il “Trofeo Garibaldi” è stato affidato a Andrew Brace, tesserato per la federazione d’Irlanda ed ex internazionale con la maglia del Belgio: nel novembre 2018 Brace era stato designato per il Cattolica Test Match dell’Olimpico tra Italia e All Blacks, ma nel corso della prima frazione di gioco un infortunio al ginocchio lo aveva costretto a lasciare il campo, sostituito da uno dei propri assistenti.

Leggi tutto...
 
ANNUARIO DEL RUGBY: DISPONIBILE L’EDIZIONE 2020 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 27 Novembre 2019 09:32

annuario rugby2020Firmato da venticinque anni da Francesco Volpe e Paolo Pacitti, penne storiche del rugby italiano, è disponibile in questi giorni l’Annuario del Rugby 2020. La copertina della pubblicazione celebra quest’anno la Nazionale Femminile che, con il secondo posto raggiunto nel Sei Nazioni 2019, ha ottenuto il miglior piazzamento di sempre di una Squadra Nazionale FIR nel Torneo.

Manuela Furlan, Capitano dell’Italdonne, in azione contro la Francia a Padova - match che ha calato il sipario sull’edizione 2019 del Torneo con un bilancio azzurro di tre vittorie (su Scozia, Irlanda e Francia), un pareggio (contro il Galles) ed una sconfitta (contro l’Inghilterra, attuale detentrice del Trofeo) - è la figura scelta per rappresentare il gruppo di atlete protagoniste.

L’attenzione al dettaglio e la passione nella redazione delle statistiche è ben testimoniato dalle oltre 470 pagine che offrono un’ampia panoramica sul movimento italiano con statistiche dettagliate delle Nazionali Azzurre e dei Campionati Nazionali. Ampio spazio è come sempre dedicato anche al rugby internazionale dal Pro14 ai Mondiali 2019, appena conclusi,  e alle precedenti otto edizioni.

E’ possibile richiedere una copia del volume scrivendo a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o acquistarlo in formato digitale dal link che segue: http://www.lulu.com/shop/paolo-pacitti-and-francesco-volpe/rugby-2020/ebook/product-24314243.html

 
ITALDONNE, A BEDFORD L'INGHILTERRA SUPERA 60-3 L'ITALDONNE PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 23 Novembre 2019 19:07

rigoni barattin inghilterra italiaBedford (Inghilterra) – Nel secondo Test Match Autunnale della Nazionale Italiana Femminile l’Inghilterra supera 60-3 l’Italdonne a Bedford.

Dopo 4 minuti di gioco – nella stessa azione che ha visto Isabella Locatelli uscire per infortunio – l’Inghilterra va ad un passo dalla prima meta del match con Hunter che grazie alla difesa azzurra non riesce a schiacciare l’ovale a terra in mezzo ai pali. Due minuti più tardi le Red Roses riescono a sbloccare con una maul ben orchestrata sul lato mancino d’attacco e finalizzata da Fleetwood con Scarratt che centra il palo sulla trasformazione seguente. Le Azzurre reagiscono alzando la pressione e trovando un calcio piazzato che Michela Sillari trasforma al 12’ accorciando le distanze sul 5-3. Le padrone di casa spingono nuovamente sull’acceleratore e da una touche conquistata sul lato sinistro d’attacco parte l’azione che porta alla meta di Cleall che sfrutta la propria fisicità per superare la difesa italiana andando in meta in mezzo ai pali e concedendo a Scarratt una facile trasformazione per il momentaneo 12-3 al 20’. Con una azione del tutto simile alla prima meta, il XV di Middletone cala il tris al 24’ con Kerr che conclude al meglio una maul nata dopo una touche e Scarratt che non centra i pali sulla trasformazione seguente. L’Inghilterra gioca bene e nel finale di tempo trova il varco giusto con Dow che sfrutta la propria velocità andando in meta spostando il parziale sul 22-3 all’intervallo.

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo con le Red Roses che guadagnano metri utili con l’incursione di Hunt e con un off load di Harrison – che consegna la palla a Scarratt lanciata in velocità – segnano la quinta meta del match con la stessa numero 13 che centra i pali sulla trasformazione seguente per il 29-3 al 50’. Al 56’ si complica ulteriormente la partita dell’Italdonne che resta in inferiorità numerica a causa del cartellino giallo rimediato da Cammarano. Tre minuti più tardi l’Inghilterra sfrutta la giocatrice in più per andare in meta con Kerr che centra la seconda marcatura personale finalizzando una maul nata sul lato destro d’attacco. Scarratt trasforma per il momentaneo 36-3. Azione fotocopia al 64’ con la neo entrata Bern che va in meta – sul lato opposto rispetto alla precedente realizzazione – con Harrison che centra i pali sulla sua prima trasformazione spostando il risultato sul 43-3. Nel finale le padrone di casa incrementano il vantaggio in proprio favore realizzando una meta di punizione al 68’, una meta con Marston al 72’ per poi inchiodare il risultato sul 60-3 al 77’ con Bern.

Bedford, Goldington Road – sabato 23 novembre 2019 ore 15 (16 ITA)

Test Match, diretta sulla pagina Facebook FIR

Inghilterra v Italia 60-3 (22-3)

Marcatori: p.t. 6’ m. Fleetwood (5-0); 12’ c.p. Sillari (5-3); 20’ m. Cleall tr. Scarratt (12-3); 24’ m. Kerr (17-3); 40’ m. Dow (22-3); s.t. 50’ Scarratt tr. Scarratt (29-3); 59’ m. Kerr tr. Scarratt (36-3); 64’ m. Bern tr. Harrison (43-3); 68’ meta di punizione Inghilterra (50-3); 72’ m. Marston (55-3); 77’ m. Bern (60-3)

Inghilterra: McKenna; Dow (57’ Breach), Scarratt (62’ Daley-Mclean), Scott, MacDonald; Harrison, Hunt (62’ Riley); Hunter (cap.) (57’ Beckett), Fleetwood, Packer (62’ Marston); Aldcroft, Cleall; Brown (51’ Bern), Kerr (62’ Cokayne), Botterman (51’ Perry)

All. Middleton

Italia: Barattin; Magatti, Sillari, Rigoni, Sarasso (70’ Paganini); Cavina (70’ Capomaggi), Stefan; Giordano (cap.), Franco (66’ Sgorbini), Locatelli (4’ Cammarano); Duca, Fedrighi (49’ Ruzza); Gai (62’ Tounesi), Bettoni (66’ Merlo), Turani (57’ Cerato)

All. Di Giandomenico

Arb. Davidson

Cartellini: al 56’ giallo a Cammarano (Italia); al 76’ giallo a Tounesi (Italia)

Calciatori: Scarratt (Inghilterra) 3/6; Sillari (Italia) 1/1; Harrison (Inghilterra) 1/3

Note: Giornata fredda con circa 10 gradi. Campo in buone condizioni. Stadio pieno con 6.000 spettatori presenti.

Player of the Match: Fleetwood (Inghilterra)

 


Pagina 1 di 461

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner-macron2020

banner sitofederugby

keep_rugby_clean
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito