Cookie Consent by Free Privacy Policy website


BITPANDA DIVENTA SPONSOR DI MAGLIA DELLA FEDERAZIONE PDF Stampa E-mail
Slide
Giovedì 20 Gennaio 2022 08:31

  • FirBitpanda1Bitpanda sarà Main Sponsor e Sponsor di maglia della Nazionale Italiana di Rugby Maschile e Under 20 in occasione del Sei Nazioni 2022. 

  • Bitpanda potenzia così la visibilità del suo brand, grazie una piattaforma formidabile per raggiungere il pubblico italiano e gli appassionati di rugby in tutto il mondo.

  • Il 27 gennaio 2022 si terrà la conferenza stampa ufficiale per l’inizio del Torneo, in diretta su Sky Sport, sito e canali social della FIR.
  • Roma/Milano, 20 gennaio 2022 - Bitpanda, piattaforma di investimento digitale europea, annuncia la prima partnership sportiva in Italia con la Federazione Italiana Rugby (FIR). L’unicorno austriaco sarà Main Sponsor e Sponsor di Maglia della Nazionale italiana di rugby maschile e della Nazionale Under 20 per l’intera durata del Sei Nazioni, il cui inizio è in programma il 5 febbraio 2022.

    “Il mondo che cambia, compreso quello del rugby, ci impone di strutturare la nostra Federazione per affrontare al meglio le sfide che il futuro ci porrà di fronte, dentro e fuori dal campo. Una struttura dinamica, tecnologicamente avanzata e capace di interagire agilmente con i propri tesserati ed i Club attraverso gli strumenti che scienza, tecnologia, informatica possono oggi metterci a disposizione. Il tutto ben ancorato alle nostre tradizioni e ai nostri valori. Gli investimenti online sono il fenomeno finanziario che sta incuriosendo ed interessando tutti e siamo entusiasti di poter accogliere nella grande famiglia del rugby italiano una realtà come Bitpanda, che come noi ha un preciso ed importante programma di sviluppo nei nostri rispettivi ambiti internazionali. Sono certo che il prossimo Sei Nazioni permetterà ad entrambi di continuare a costruire il futuro, insieme” - ha dichiarato il Presidente della FIR, Marzio Innocenti, dando il benvenuto a Bitpanda come main sponsor della FIR e dell’Italia per il Guinness Sei Nazioni 2022. 

    Carlo Checchinato, Direttore Commerciale della Federazione Italiana Rugby, ha dichiarato: “FIR è sempre attenta alle tendenze commerciali ed alla ricerca di partner che condividano la nostra visione di un rugby italiano in grado di dialogare con crescente efficacia con le nuove generazioni e di mantenersi costantemente al passo con l’evoluzione del contesto sociale. Bitpanda è una realtà che ha saputo emergere nel settore degli investimenti ponendosi come riferimento in Europa e nel mondo e confidiamo di poter intraprendere insieme un lungo percorso”.

    La partnership offre a Bitpanda una piattaforma formidabile per raggiungere non solo il pubblico italiano, ma anche un target più ampio di milioni di appassionati di rugby in tutto il mondo.

    Orlando Merone, Country Manager Bitpanda Italia, afferma: “Noi di Bitpanda vogliamo sparigliare le carte nel mondo degli investimenti. E lo stesso vuole fare la Federazione Italiana Rugby nello sport. Siamo felici di diventare Main Partner e Sponsor di Maglia della F.I.R. per la Nazionale maggiore e per quella Under 20 in occasione del Sei Nazioni 2022: un’opportunità unica per far conoscere sempre più il nostro brand e la nostra offerta in Italia e nel mondo. Il rugby ruota attorno a valori quali integrità, rispetto delle regole e disciplina. Lo stesso vale per noi. Auguriamo una continua crescita ed ogni successo futuro alla Nazionale maggiore e alla Nazionale Under-20 di rugby.”

    Fondata nel 2014 come piattaforma per vendere e comprare criptovalute, Bitpanda è cresciuta ed è ormai profittevole da cinque anni. La piattaforma di investimento si è costantemente evoluta e oggi offre una vasta gamma di asset digitali: bitcoin, criptovalute, azioni frazionarie, ETF, metalli preziosi. La crescita di Bitpanda testimonia quanto sia diventato comune l’investimento retail e quanto sempre più gli investitori vogliano prendere le redini dei propri investimenti. Meno di sette mesi dopo l’ingresso nel mercato italiano, Bitpanda ha aperto l’ufficio di Milano e continua a rafforzare il team locale.

     
    NUOVO PROTOCOLLO PER ALLENAMENTI E ATTIVITA’ AGONISTICA PDF Stampa E-mail
    Slide
    Martedì 18 Gennaio 2022 17:03

     

    protocollo18gen22ATTENUATO OBBLIGO TAMPONI, NON RICHIESTI A POSSESSORI DI SUPER GREEN PASS
    Roma - La Federazione Italiana Rugby, in recepimento delle più recenti disposizioni governative in tema di contenimento del contagio da Covid-19 ed accogliendo le istanze del movimento ha pubblicato in data 18 gennaio una versione aggiornata e semplificata del proprio Protocollo per gli Allenamenti e l’Attività agonistica nazionale.

    Il Protocollo, in vigore con effetto immediato, fa seguito ad un costante confronto di FIR con le autorità governative e sanitarie nazionali e introduce una serie di importanti novità volte ad agevolare dal 31 gennaio la piena e regolare ripresa di tutta l’attività agonistica, sia di preminente interesse nazionale che non, attraverso l’applicazione di quanto previsto dal DL 221/21 in materia di utilizzo del Super Green Pass.  

    CLICCA QUI PER IL PROTOCOLLO AGGIORNATO
    CLICCA QUI PER LE FAQ AGGIORNATE

    La nuova edizione del Protocollo, in coerenza con l’evoluzione della pandemia e della campagna vaccinale, attenua l’obbligo di effettuare tamponi ai fini dello svolgimento dell’attività di squadra ad esempio esentando tutti i tesserati in possesso di Super Green Pass e tutti i minori di anni dodici, agevolando in particolare la piena ripresa del settore Propaganda.  

    Marzio Innocenti, Presidente della Federazione Italiana Rugby, ha dichiarato: “Dopo due anni in cui le nostre Società hanno combattuto quotidianamente contro la pandemia, anteponendo l’amore per il Gioco di ogni singolo tesserato alle durissime sfide e limitazioni imposte dalla pandemia, siamo finalmente nella condizione di pubblicare un protocollo che non allenta le misure di contenimento della pandemia, ma le semplifica sensibilmente nell’interesse di ogni nostro Club. 
    Questo passo è stato possibile grazie alla scelta di FIR e di tutte le sue Società di abbracciare da subito la campagna vaccinale e di credere con forza in un approccio pro-scienza, in linea con le misure e le indicazioni adottate dal Governo. 
    Oggi l’altissima percentuale di atleti Over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale e sono in possesso del Super Green Pass ci mette nella condizione di eliminare l’obbligatorietà dei tamponi per lo svolgimento dell’attività, agevolando la quotidianità dei nostri Club e garantendo una rinnovata interazione e socialità dei bambini e dei ragazzi delle categorie Propaganda. 
    Come rugbista, appassionato, padre e nonno di piccoli rugbisti sono grato alla scienza per averci fornito gli strumenti per un graduale ritorno alla piena normalità del nostro movimento. Come medico e come Presidente federale invito ogni Club e ogni tesserato a continuare ad osservare con attenzione il protocollo e le disposizioni in esso contenute per non vanificare i sacrifici che ognuno di noi, in questi anni, ha compiuto”.   

    Protocollo del 18 gennaio - Principali novità
    Super Green Pass
    Super Green Pass obbligatorio per tutte le attività di squadra e di contatto.
    Super Green Pass obbligatorio per accesso a palestra e spogliatoi. 
    Super Green Pass non richiesto ai minori di dodici anni. 
    Attività individuale con distanziamento di 2m laterali e 10m in scia senza Super Green Pass. 

    Limitazioni per Regioni Zona Rossa
    Blocco dell’attività di non preminente interesse nazionale, anche individuale

    Personale in servizio all’interno dell’impianto sportivo
    Green Pass base per tecnici dirigenti, volontari e tutti coloro che svolgono attività lavorativa all’interno dell’impianto. 
    Super Green Pass dal 15.02.21 per il personale Over 50. 

    Visite medico sportive
    Obbligo di ripetere la visita medico sportiva a seguito di accertata guarigione dal Covid-19 o di effettuare la certificazione Return To Play come da indicazione della Federazione Medico Sportiva Italiana

    Positività in un Gruppo Squadra
    Contattare la ASL di competenza e seguire le indicazioni fornite.
    Chiudere l’impianto sino ad avvenuta sanificazione.  

    Effettuazione di tamponi
    Aboliti per tutte le categorie 

    Rilevazione temperatura e registro dei presenti
    Obbligo di misurazione della temperatura dei presenti all’ingresso dell’impianto 
    Obbligo di redazione del registro dei presenti

    Legenda Attività di preminente interesse nazionale
    Peroni Top10, Serie A Maschile e Femminile, Serie B, Serie C, U19 e U17 e U15 Maschile e Femminile, Coppa Italia Maschile e Femminile

    Legenda Attività non di preminente interesse nazionale
    Propaganda U5/U13, Old, Touch, Tag-Rugby, Snow Rugby, Beach Rugby e Rugby Integrato

     

     
    ITALRUGBY, GLI AZZURRI CONVOCATI PER L'ESORDIO AL GUINNESS SEI NAZIONI 2022 PDF Stampa E-mail
    Slide
    Giovedì 13 Gennaio 2022 15:19

    convocati italia 6 nazioni 22Roma – Kieran Crowley, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la lista degli atleti convocati per il raduno di Verona – in calendario a partire da domenica 23 gennaio – in preparazione dei primi due match del Guinness Sei Nazioni 2022 contro Francia e Inghilterra in calendario rispettivamente domenica 6 febbraio alle 16 allo Stade de France di Parigi e domenica 13 febbraio alle 16 contro l’Inghilterra allo Stadio Olimpico di Roma. Le partite dell’Italia saranno trasmesse in diretta sui canali di Sky Sport.

    Trentatre gli atleti selezionati dallo staff tecnico azzurro per il debutto nell’edizione numero ventitre del torneo più antico del mondo dedicato alla palla ovale. Predominanza per il gruppo Benetton rappresentato da 23 giocatori, mentre 5 giocatori provengono dalle Zebre e altrettanti militano nei campionati stranieri.

    Sei i giocatori esordienti presenti all’interno della lista (altrettanti hanno esordito sotto la guida di Crowley nelle Autumn Nations Series) con Nicotera, Halafihi, Da Re, Marin, Menoncello – che a novembre hanno avuto l’opportunità di mettersi in mostra con la maglia dell’Italia A e Italia Emergenti – e Zuliani che proveranno a conquistare la prima presenza in maglia Azzurra.

    Leggi tutto...
     
    LA FIR DELIBERA LA SOSPENSIONE DELL'ATTIVITA' SINO AL 30 GENNAIO 2022 PDF Stampa E-mail
    Slide
    Giovedì 30 Dicembre 2021 22:21

    FB 1200x900Roma - La Federazione Italiana Rugby, a seguito della pubblicazione del Decreto Legge 221 del 24 dicembre relativo alla proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriore contenimento della diffusione della pandemia da Covid-19, ha deliberato la sospensione, con effetto immediato e sino a domenica 30 gennaio 2022 inclusa, di tutta l’attività agonistica e non agonistica nazionale - ad eccezione del Peroni TOP10 e della Coppa Italia - quale misura di tutela del movimento in conseguenza dell’incremento esponenziale dei contagi. 

    La determinazione intende rappresentare un’azione concreta a salvaguardia della salute dei tesserati e di responsabilità nei confronti del sistema-Paese.

    La Federazione invita le Società ed i propri tesserati a contribuire attivamente al contenimento del contagio attenendosi scrupolosamente, nello svolgimento dell’attività di allenamento, alle misure previste dal vigente Protocollo FIR per l’organizzazione degli allenamenti e dell’attività agonistica nazionale. 

    FIR pubblicherà nei primi giorni di gennaio una versione aggiornata del proprio Protocollo in vista dell’entrata in vigore, dal 10 gennaio 2022, delle misure previste dal DL 221/21.

     
    FIGC E FIR INSIEME PER LO SVILUPPO DELLA PRATICA SPORTIVA PDF Stampa E-mail
    Slide
    Venerdì 17 Dicembre 2021 11:00

    innocenti gravina accordo fir figcLa Federazione Italiana Giuoco Calcio e la Federazione Italiana Rugby scendono insieme in campo per promuovere la diffusione della pratica sportiva. Il protocollo d’intesa, della durata di 4 anni, che suggella questa comunione d’intenti è stato firmato oggi nella sede della FIGC a Roma tra i due presidenti, Gabriele Gravina e Marzio Innocenti. 
     
    Una firma storica e ambiziosa allo stesso tempo, che avvicina due mondi rimasti fino ad ora troppo distanti e che hanno deciso di collaborare per intraprendere una nuova sfida per lo sviluppo dello sport italiano.  
     
    Condivisione delle metodologie di allenamento, promozione di progetti volti alla creazione di eventi a basso impatto ambientale e alla definizione di buone pratiche dal punto di vista ecologico, diffusione di programmi inerenti la lotta al doping e il match fixing, ma soprattutto educazione e formazione, in particolare negli istituti scolastici e nei vivai. Sono questi i temi su cui si basa la collaborazione tra le due Federazioni a cui si aggiunge un altro importante tassello: la cooperazione con le istituzioni nazionali e locali e l’istituto per il Credito Sportivo per la costruzione, la ristrutturazione e l’ammodernamento di impianti sportivi. 
     
    In particolare, FIGC e FIR lanciano l’accoppiata calcio e rugby nelle scuole, un binomio vincente per combattere la sedentarietà giovanile, la diffusione di buone pratiche in tema di corretta educazione alimentare e tutela della salute in senso ampio. Stessa attenzione è stata riservata anche alla formazione degli atleti e dei tecnici, in concomitanza con lo svolgimento dell’attività sportiva e anche come valida opzione per il post-carriera.  
     
    “L’intesa tra calcio e rugby va oltre questo documento – ha sottolineato Gravina – perché ci accomunano gli stessi valori e la stessa visione per lo sviluppo dello sport nel nostro Paese. Siglando un documento programmatico così ampio, spaziando dai giovani, alla formazione tecnica per arrivare alle infrastrutture, dimostriamo di essere molto ambiziosi. Lo abbiamo fatto perché siamo due grandi Federazioni, che sentono la responsabilità di esercitare un ruolo importante nella crescita dei giovani attraverso lo sport”.



    “Il rugby ed il calcio sono gemelli eterozigoti, separati alla nascita dalla storia. 
FIR e FIGC, con la firma di questo accordo quadriennale, muovono un passo epocale, non solo nel nostro Paese, nel ricongiungimento di questi due straordinari sport. Insieme potremo agire con ancor più forza ed ancor più in profondità, contaminando la cultura sportiva di sempre più giovani italiani e contribuendo a diffondere i valori delle nostre discipline in Italia verso i pubblici ed i praticanti di domani. Una strada che non vediamo l’ora di percorrere insieme ai nostri fratelli di sport” ha dichiarato Innocenti.

     


    Pagina 1 di 43

    facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR

    Banner 300x150

    banner-ticketing-2021

    servizio-civile-banner-300x150-2

    banner sitofederugby

     

    newsletter-federugby