ITALRUGBY, A PARIGI LA FRANCIA SUPERA 47-19 GLI AZZURRI PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 30 Agosto 2019 22:12

 

risultato francia italia 2019Parigi – Allo Stade de France di Parigi la Francia supera 47-19 l’Italia nel terzo Test Match estivo in preparazione della Rugby World Cup 2019.

Alla prima azione offensiva la Francia sorprende l’Italia con un’azione elaborata che porta Huget alla meta sul lato mancino d’attacco con Ntamack che sbaglia la trasformazione. L’Italia rialza la testa e con un’azione ripetuta spaventa gli avversari con Polledri che, in seguito alla terza azione nata da una touche a cinque metri dalla linea di fondo avversaria, commette in avanti facendo svanire l’opportunità.  

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, O'SHEA ANNUNCIA IL XV PER LA FRANCIA PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 28 Agosto 2019 13:03

formazione ita fra 2019Parigi – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che venerdì sera alle 21.10 affronterà la Francia allo Stade De France di Parigi, terzo Test Match estivo – in preparazione della Rugby World Cup 2019 – che sarà trasmesso in diretta su Rai Sport con commento di Andrea Fusco e Andrea Gritti.

Tre i cambi in formazione rispetto alla XV sceso in campo dal primo minuto contro la Russia nell’incontro vinto dall’Italia 85-15. Confermato Hayward estremo – alla prima meta con la maglia Azzurra nel Cattolica Test Match marchigiano – con Minozzi e Bellini, autori rispettivamente di tre e due mete contro i russi, che agiranno sulle ali. Coppia di centri formata da Campagnaro e Morisi. Partita da ricordare per Tommaso Allan, affiancato in mediana da Tito Tebaldi: il numero 10 del Benetton Rugby – miglior marcatore Azzurro in attività e quarto di sempre con 286 punti segnati – toccherà quota 50 caps.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, CONOR O'SHEA ANNUNCIA I 31 GIOCATORI CONVOCATI PER IL MONDIALE PDF Stampa E-mail
Slide
Domenica 18 Agosto 2019 08:52

 

convocati italia rwc2019San Benedetto del Tronto – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato oggi, all’indomani del Cattolica Test Match di San Benedetto contro la Russia, la lista dei 31 giocatori convocati per la Rugby World Cup 2019 in calendario in Giappone a partire dal prossimo 20 settembre.

Scelte, quelle del CT Azzurro, arrivate dopo due mesi intensi di allenamenti tra Pergine Valsugana – quartier generale dell’Italrugby a partire dal 2 giugno scorso – Parma e Treviso, con i giocatori divisi nelle strutture delle due franchigie federali, nei momenti in cui non erano in calendario raduni in Trentino, per proseguire il programma di allenamenti personalizzato studiato dallo staff tecnico della Nazionale. Due i test match disputati, contro Irlanda e Russia, in cui sono arrivate altre indicazioni utili per la finalizzazione delle scelte in vista della rassegna iridata nipponica.

Leggi tutto...
 
TANTA ITALRUGBY A SAN BENEDETTO: GLI AZZURRI BATTONO 85-15 LA RUSSIA NEL CATTOLICA TEST MATCH PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 17 Agosto 2019 19:15

 

parisse meta russia 2019San Benedetto del Tronto – Una grandissima prova di squadra dell’Italia a San Benedetto del Tronto. Gli Azzurri allo Stadio Riviera delle Palme superano 85-15 la Russia nel Cattolica Test Match, seconda partita dell’Italrugby in preparazione della Rugby World Cup 2019.

Sblocca il risultato la Russia che al primo affondo conquista un calcio piazzato che Gaysin realizza dalla linea dei 22 metri difensivi azzurri che vale il momentaneo 0-3. Passano pochi minuti e l’Italia ribalta prontamente il risultato: touche conquistata a 10 metri della linea di fondo avversaria, ovale che arriva a Jake Polledri che sfrutta la sua fisicità per guadagnare metri utili prima di consegnare l’ovale a Luca Morisi che si infila tra le maglie della difesa russa portando l’Italrugby – con la successiva trasfomazione di Tommaso Allan – sul 7-3 al 10’. Al 16’, dopo un calcio piazzato fallito da Gaysin, l’Italia raddoppia con una grande azione nuovamente di Polledri che riesce ad aprirsi la strada giusta che porta alla seconda meta azzurra firmata da Parisse che raccoglie l’assist di Tito Tebaldi spostando il risultato sul 14-3 con la trasformazione di Allan. Due minuti più tardi il XV di Jones approfitta di una disattenzione difensiva degli Azzurri con Golosnitsky che raccoglie il calcio all’ala di Gaysin accorciando le distanze sul 14-8. Nella fase centrale del primo tempo la squadra di Conor O’Shea esprime il suo gioco migliore e con Mattia Bellini – one man show tra il 26’ e il 28’ – va in meta in due occasioni con l’ala padovana che sfrutta al meglio la propria velocità: parziale: 26-8. La Russia prova una timida redazione ma nel finale di tempo l’Italrugby aprofitta degli spazi concessi dagli avversari andando in meta nuovamente per due volte tra il 38’ e il 40’ con Minozzi – che torna a segnare in maglia Azzurra dopo più di un anno – e Hayward con il primo tempo che va in archivio sul 38-8.

L’inizio del secondo tempo riprende la falsa riga della prima frazione andando subito in meta con Allan che si invola in solitaria al 42’ con lo stesso numero 10 che successivamente trasforma per il 45-8. Cinque minuti più tardi arriva la seconda meta personale in carriera con la Nazionale per Simone Ferrari che, appena entrato, raccoglie l’assist di Tebaldi per il 53-8 dopo la trasformazione di Allan. Dopo la girandola di cambi che ha coinvolto le due squadre – con Alessandro Zanni che raccoglie in campo i gradi di capitano da Sergio Parisse, sostituito da Sebastian Negri – la squadra di Conor O’Shea gioca sul velluto e con i propri velocisti trova altre due mete con Minozzi prima, su azione solitaria, e Padovani poi che si impossessa dell’ovale dopo una mischia per involarsi verso i pali avversari. L’estremo delle Zebre, come Bellini e Minozzi, raddoppia il proprio score personale di lì a poco raccogliendo un intercetto di Campagnaro per andare in meta in solitaria. Al minute 73’ arriva il tris sul proprio tabellino per Matteo Minozzi che conclude un’azione ben orchestrata dai propri compagni raccogliendo l’ovale ancora da Campagnaro andando in meta accanto alla bandierina. Nel finale arrivano le mete di Fedotko e Canna che inchiodano il risultato sull’85-15.

Prossimo raduno della Nazionale Italiana Rugby in calendario da domenica 25 agosto a Verona in preparazione del terzo test match mondiale contro la Francia in programma venerdì 30 agosto alle 21.05 allo Stade de France.

San Bendetto del Tronto, Stadio Riviera delle Palme – sabato 17 agosto

Cattolica Test Match

Italia v Russia 85-15 (38-8)

Marcatori: p.t.4’ c.p. Gaysin (0-3); 10’ m. Morisi tr. Allan (7-3); 16’ m. Parisse tr. Allan (14-3); 18’ m. Golosnitsky t(14-8); 26’ m. Bellini (19-8); 28’ m. Bellini tr. Allan (26-8); 38’ m. Minozzi tr. Allan (33-8); 40’ m. Hayward (38-8); s.t. 42’ m. Allan tr. Allan (45-8); 47’ m. Ferrari tr. Allan (52-8); 56’ m. Padovani tr. Canna (59-8); 60’ m. Minozzi (64-8); 68’ m. Padovani tr. Canna (71-8); 73’ m. Minozzi tr. Canna (78-8); 79’ m. Fedotko tr. Kushnarev (78-15); 81’ m. Canna tr. Canna (85-15)

Italia: Hayward (51’ Padovani); Bellini, Campagnaro, Morisi, Minozzi; Allan (51’ Canna), Tebaldi (51' Braley); Parisse (cap.) (51’ Negri), Polledri, Steyn; Sisi (51’ Zanni), Ruzza; Pasquali (45’ Riccioni), Bigi (45’ Zani), Lovotti (41’ Ferrari).

All. O’Shea

Russia: Artemyev (cap.); Sozonov, Ostroushko (68’ Simplikevich), Gerasimov, Golosnitsky; Gaysin (41’ Kushnarev), Perov (64’ Dorofeev); Gresev, Gadzhiev (65’ Zhivatov), Vavilin; Garbuzov (49’ Fedotko), Ostrikov; Gotovtsev (50’ Podrezov), Selsky (50’ Matveev) , Morozov (50’ Polivalov)

All. Jones

Arb. Carl Dickson (RFU)

Calciatori: Gaysin (Russia) 1/3; Allan (Italia) 6/8; Canna (Italia) 4/5

Note: Presenti 10.853 spettatori, campo in buone condizioni. Osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Felice Gimondi, ex campione di ciclismo.

Cattolica Man of the Match: Jake Polledri (Italia)

 

 

 
ITALRUGBY PUNTA SU SPOTIFY PER DIFFONDERE I VALORI DEL RUGBY CON LA MUSICA PDF Stampa E-mail
Slide
Venerdì 16 Agosto 2019 06:31

Schermata 2019-08-07 alle 14.44.47La Federazione Italiana Rugby lancia, a poche settimane dal debutto dell’Italrugby nella Rugby World Cup 2019, il proprio account ufficiale su Spotify, il più popolare servizio globale di audio streaming.

 

La mission di FIR, basata sulla veicolazione e la promozione dei valori del rugby, vuole avvicinare un pubblico sempre più vasto al Gioco anche tramite operazioni di divulgazione ed engagement, cercando di suscitare nei tifosi un attaccamento emotivo che permetta di far conoscere il mondo del rugby ben al di fuori dei normali cluster di pubblico.

Coerentemente a tale scopo, la FIR ha identificato in Spotify, il più popolare servizio globale di audio streaming, lo strumento ideale per far conoscere un ulteriore aspetto degli Azzurri: il loro modo di affrontare i diversi momenti della giornata attraverso la musica.

Raccogliere i brani preferiti dagli Azzurri della Nazionale diventa così l’opportunità per diffondere i valori del Rugby, anche attraverso la musica, canale universale di comunicazione.

L’account è stato realizzato con il contribuito di tutti i ragazzi della Nazionale Maggiore che hanno espresso le loro preferenze musicali, successivamente raccolte in tre playlist che portano il nome dei valori del Rugby. Coraggio e Sostegno, playlist contenente le canzoni che i ragazzi ascoltano prima di scendere in campo per trovare la carica giusta; Tradizione e Sportività, per riflettere le emozioni e i repentini cambi di ritmo vissuti durante la partita; Divertimento e Rispetto, playlist pensata per accompagnare il “terzo tempo” degli Azzurri.

Puntando su Spotify, la Federazione Italiana Rugby mira a raggiungere un vasto pubblico di giovani, e non solo, che attraverso la musica potranno conoscere più in profondità i loro giocatori preferiti e creare con essi un legame più forte.

Le numerose collaborazioni di Spotify con altre realtà sportive dimostrano come musica e sport siano fortemente connessi, per la capacità della musica di dare la giusta carica in ogni momento della vita sportiva di un atleta.

Per questo l’account Italrugby su Spotify sarà costantemente al fianco dei tifosi con la creazione di playlist sempre nuove, ricche di canzoni che accompagnano quotidianamente la vita degli Azzurri e dei loro fan, dentro e fuori dal campo.

La scelta di puntare su un account Spotify - ha dichiarato Andrea Cimbrico, responsabile dell’Area Comunicazione FIR - vuole contribuire, in avvicinamento alla Rugby world Cup, a portare i nostri appassionati a vivere sempre più da vicino il rapporto con gli Azzurri, andando alla scoperta dei loro pezzi preferiti quando cercano la carica giusta in allenamento, la concentrazione prima del calcio d’inizio, il relax nel post-partita. Al tempo stesso, coerenti con la nostra missione di voler raggiungere sempre nuove audience, vogliamo attraverso Spotify parlare in modo chiaro e diretto ad un pubblico giovane, nuovo e che potrà avvicinarsi al nostro sport e alla maglia azzurra grazie ad uno dei linguaggi comuni più diffusi, quello della musica”.

 

 


Pagina 2 di 19

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2018

banner sitofederugby

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito