FIAMME ORO RUGBY, EUGENIO: "A ROVIGO GARA MOLTO DIFFICILE" Stampa
Campionati
Giovedì 14 Aprile 2016 15:19

fiamme oro jpgRoma – Terzultimo impegno della regular season per le Fiamme che, sabato prossimo, faranno visita alla Rugby Rovigo per la 16^ giornata del campionato nazionale di Eccellenza.

I Cremisi, finora imbattuti nel girone di ritorno, attualmente si trovano al quinto posto in classifica con 38 punti e una matematica che ancora non li esclude dalla lotta per un posto al sole tra le prime quattro.

Una gara difficile per i Cremisi che, sebbene in un ottimo momento di forma e di gioco, dovranno affrontare una squadra polesana sicura dell’accesso ai playoff e con nel mirino la conquista della vetta della classifica (sono solo due le lunghezze che la distanziano dalla capolista Calvisano), che le permetterebbe di giocare in casa l’eventuale finale scudetto.

Dunque, un match particolarmente impegnativo quello che attende il XV della Polizia di Stato, così come commenta anche coach Eugenio a 72 ore dal kick-off al “Battaglini”: «Sono consapevole del fatto che sarà una gara molto difficile, anzi difficilissima. Come ci è capitato più di una volta ultimamente, abbiamo lavorato molto bene durante le ultime due settimane e il morale dei ragazzi è sicuramente alto. Ma so bene cosa voglia dire affrontare una squadra come il Rovigo e, soprattutto, cosa voglia dire farlo in uno stadio come il “Battaglini”, vero e proprio sedicesimo uomo in campo per i rossoblu. Comunque, andremo lì per giocarcela, così come abbiamo fatto negli ultimi match e credo che la nostra difesa, ultimamente il nostro vero e proprio valore aggiunto, avrà molto lavoro».

Molti i dubbi per quanto riguarda la squadra che scenderà in campo sabato alle 16 e che lo staff tecnico scioglierà dopo la “rifinitura” di venerdì. Ballottaggi in prima linea sia tra i piloni che tra i tallonatori: tra i primi si giocheranno la maglia Fabio Cocivera, Laert Naka, Giuseppe Di Stefano e Alessio Ceglie, mentre tra i tallonatori il dubbio è fra Valerio Vicerè e Giuseppe Cerqua, con Alain Moriconi pronto all’impiego. Anche in seconda linea giocheranno due a scelta tra Filippo Cazzola, Gianmarco Duca, Troy Callander e Luca Mammana, mentre nessun dubbio per le posizioni di flanker e numero 8 che saranno occupate da Matteo Zitelli, Vittorio Marazzi e Mirko Amenta. In cabina di regia ci saranno come sempre Simone Marinaro e Maicol Azzolini, mentre tra i centri viene confermato Roberto Quartaroli che farà coppia con Giovanni Massaro. Ultimo dubbio tra le ali dove venerdì si deciderà chi giocherà tra l’ex golden boy rodigino, Andrea Bacchetti, e Michele Sepe, mentre l’altra ala sarà sicuramente Matteo Gasparini. Chiuderà il XV il samoano Patrick Fa’Apale.

Fischio d’inizio alle 16 affidato all’arbitro milanese Stefano Pennè, con le Fiamme che, come di consueto in tutte le partite contro i “Bersaglieri”, non schiereranno la maglia numero 10 in onore di Stefano Casotti.

La probabile formazione

Fa’Apale, Bacchetti (Sepe), Massaro, Quartaroli, Gasparini, Azzolini, Marinaro, Amenta, Zitelli, Marazzi, Cazzola (Duca), Callander (Mammana), Di Stefano (Ceglie), Vicerè (Cerqua), Cocivera (Naka)

A disp. Naka (Cocivera), Cerqua (Moriconi), Ceglie (Di Stefano), Mammana (Duca), Balsemin, Calabrese, Seno, Sapuppo.