LIGNANO JUNIOR BEACH RUGBY: IL TORNEO PIU' GRANDE D'ITALIA Stampa
Campionati
Martedì 18 Giugno 2019 11:15

 

lignano junior beach rugby 2019

Sorrisi e volti raggianti tra i giovani rugbysti, espressioni stanche, ma soddisfatte tra gli organizzatori.

Lo Junior Beach Rugby 2019 va in archivio lasciando tanti feed back positivi e una certezza: il torneo di Lignano Sabbiadoro, dopo appena cinque edizioni, è ormai la più grande manifestazione di beach rugby in assoluto sul territorio italiano, probabilmente la terza manifestazione a livello europeo, basandosi sul numero di atleti partecipanti. Numeri destinati ad aumentare in maniera significativa fin dal prossimo anno.

Alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro e nelle immediate vicinanze si è giocato su 8 campi.

Invitate 85 squadre da 12 atleti e 2 allenatori ciascuna, per un totale di 1020 atleti e 170 allenatori.

Il clou è stato sabato 15 giugno quando in scena è andato il minirugby con quasi 1000 tra atleti e tecnici in campo, 18 squadre in Under 8, 27 squadre in Under 10, altrettante in Under 12; 400 partite disputate. Per la cronaca questi i podi delle tre categorie. Under 8: vittoria per il Monselice, seguito da Valsugana B e Valsugana A; Under 10: Casale, Castellana, Valsugana; Under 12: Benetton A, Benetton B, Obl Codroipo.

Domenica è stata la volta di Under 14 e 16. Tra i primi, successo del Piazzola su Pordenone e Udine B, tra i secondi nell'ordine Udine B, Castellana e Udine A. C'erano poi in Under 16 anche due squadre femminili, Feltre ed Alpago, che hanno dato vita ad una “serie” su tre “test match” vinti dalle feltrine.

La Coppa “SMS group Spa” che premia la migliore società (facendo la somma dei punteggi ottenuti nelle varie categorie) è andata al Rugby Casale.

In tutto il weekend la manifestazione, secondo le stime più attendibili, ha movimentato quasi 3000 persone compresi tecnici, genitori e accompagnatori, molte delle quali hanno soggiornato per una notte a Lignano. Anche sul piano turistico le ricadute sono state quindi importanti, cosa che non è sfuggita all'amministrazione comunale e all'azienda di soggiorno.

Elogi unanimi per l'organizzazione guidata dalla Rugby Udine FVG con Roberto Not e Renato Stefanon alla regia.

Un ringraziamento doveroso ai nostri mecenati – ha detto in chiusura il presidente bianconero Massimo Ferrarin - il main sponsor SMS group Spa, lo sponsor tecnico Macron, Pam e Goccia di Carnia che hanno fornito acqua e snack per tutti i partecipanti”. Importanti le parole della F.I.R, riferite dal manager generale al beach rugby Zeno Zanandrea, presente alla manifestazione : "il movimento italiano del beach rugby, riconosciuto anche a livello europeo, continua a diffondersi a macchia d'olio sui litorali, ma anche sulle piazze delle citta' italiane. Indiscussa la valenza promozionale di questa disciplina sulla sabbia che fortunatamente si sta affermando anche per le categorie junior, assolvendo ad importanti aspetti formativi ed educativi. Grazie a manifestazioni come questa - continua Zanandrea - riusciremo a rendere il rugby a cinque sulla sabbia una delle peculiarita' del nostro sport, in perfetta armonia con le esigenze turistiche del nostro territorio".

Appuntamento al prossimo anno, dunque, con ancora più spazi dedicati al rugby attorno alla Beach Arena e ancora più squadre e atleti in campo.

La data c'è già: 13 e 14 giugno 2020. Da salvare subito sul calendario !