BEACH RUGBY, AD UN WEEKEND DAL MASTER FINALE È SPETTACOLO TRA PUGLIA, SARDEGNA E SICILIA Stampa
Campionati
Lunedì 11 Luglio 2022 18:18

 

sinnai 1Roma - Manca ormai un solo weekend prima del Master Finale di Terracina del 30 luglio, e la corsa alla qualificazione è decisamente entrata nella sua fase caldissima.



Tre le tappe a calendario nel fine settimana appena passato, due nella giornata di sabato 9 luglio (Sinnai e Torre San Giovanni) ed una domenica 10 luglio (Catania).

 

Come sempre ringraziando i Club organizzatori e le località ospitanti, qui di seguito il report e le immagini più significative dei tre appuntamenti, al solito una grande festa ovale sulle spiagge più belle d’Italia




sinnai















 

sinnai 3




















SINNAI (Sardinia Rugby Cup)

Nella distesa di sabbia bianca della spiaggia di Solanas, frazione di Sinnai (CA),  sabato 9 luglio è andata in scena la quinta tappa della "Sardinia Rugby Cup".

L'evento, organizzato dal Sinnai 7 Fradis Rugby Club, ha suddiviso il programma tra le attività ludico-amatoriali della mattina e quelle agonistiche del pomeriggio, che hanno visto la partecipazione delle seguenti squadre:

7 Fradis RC

Cagliari RC

Oristano (allargata ai giocatori del Capoterra)

Alghero Rugby


La giornata è cominciata alle ore 10:00 con i match del Minirugby, creando dapprima curiosità tra gli altri bambini presenti in spiaggia, poi coinvolgendoli - felicissimi - nel loro debutto rugbistico: per i primi, al termine delle sfide, sono state consegnate le medaglie, mentre ai debuttanti è stato consegnato l’ambito certificato di “Amico/a del Rugby" di Promozione & Sviluppo.

Alle ore 11:30 è stato il turno dei ragazzi U15 e U17 (amichevole con i pari età delle squadre del Cagliari e Oristano), quindi la sentitissima sfida "Genitori VS Figli" e "Mamme VS Papà" in puro spirito "Rugby per Tutti". 

Al termine sono state consegnate le medaglie ed è stato nominato il Man of the Match, Mattia Zedda, premiato dal tecnico di categoria, Dino Platino, quindi tutti a tavola per il Terzo Tempo in attesa delle partite del pomeriggio.

Puntuali come da programma, alle 16:00 il via alle gare del Trofeo Italiano Beach Rugby, valide anche per la Sardinia Cup. Prima del kick-off, un commosso ricordo  di Yuri Laconi: tutti gli atleti si sono uniti in un minuto di raccoglimento per il giocatore del 7 Fradis RC, venuto a mancare pochi giorni fa a causa di un incidente stradale.

Il via alle partite ha quindi scaldato subito i numerosissimi spettatori presenti con una sequenza di gare spettacolari: alla fine l’hanno spuntata i ragazzi dell’Oristano (allargata ai giocatori del Capoterra), premiati dal chiosco ospitante "La Scogliera. Al secondo posto Sinnai 7 Fradis Rugby Club, premiata dalla Giunta Comunale di Sinnai, al terzo posto Alghero, premiata dal Presidente del 7 Fradis P. Statzu ed infine al quarto posto Cagliari, premiata dalla Vice Presidente del 7 Fradis S. Farci. Per la categoria Seniores è stato nominato Man of the Match, Lorenzo Celembrini (Capoterra) premiato dal presidente P. Statzu. 

A conclusione dell'evento è stato offerto, dal chiosco ospitante, il Terzo Tempo con sottofondo musicale della "Tribute Band Vasco Rossi - ALCOOL"

 

La classifica finale:

  1. Oristano + Capoterra
  2. Sinnai 7 Fradis RC
  3. Alghero
  4. Cagliari

 

 

 

magna grecia cup crazy crabs


















 

mbanda beach






















magna grecia cup lecce




















TORRE SAN GIOVANNI (LECCE)
Preceduta nella serata di giovedì dalla presentazione del libro “Fuori dalla Mischia - Lettera a mio figlio sul Rugby, l’Amore, la Vita” organizzata dal Salento Rugby ad Aradeo (ospite d’onore l’autore ed ex Azzurro Maxime Mbandà, Cavaliere dell’Ordine al Merito della repubblica Italiana, per il quale sono poi scese in Piazza San Nicola le categorie Minirugby del Club), sabato 9 luglio la storica cornice di Lido Onda Marina a Torre San Giovanni, battuta da un forte vento di maestrale, ha fatto da palcoscenico d’eccezione alla 13ª Edizione del “Magna Grecia Beach Rugby Cup”, tappa ufficiale del Trofeo Italano di Beach Rugby.

Otto le squadre maschili iscritte, andate a sfidarsi sull’arenile Salentino per l’ambita “Trozzella” spettante al vincitore. In campo quattro selezioni pugliesi, tre laziali ed una campana suddivise in 2 gironi all’italiana.

Il Girone A ha visto primeggiare i The Rockets, quindi Crazy Rats, Tigri Bari e Salento Rugby. 

Il Girone B è invece appannaggio dei Crazy Crabs che lasciano indietro nell’ordine i Pirati di Nisida, l’Appia Brindisi e gli Hellfish-Team Puglia. 


Le 18 partite in programma nel tabellone sono state intervallate da esibizioni Old (Tigri Bari, Salento Old Rugby Club e All Bluff) e Senior Femminile con le ragazze delle Bears Capurso, Bees Bisceglie, Granata Rugby Club e Salento Rugby. 

Le semifinali incrociate Seniores Maschili hanno messo di fronte Crazy Rats e Cray Crabs da una parte, Rockets e Pirati di Nisida dall’altra, disegnando un elettrico derby laziale nella Finale tra Crazy Crabs (detentori del titolo) e The Rockets.

Al termine di una partita al cardiopalma, terminata 6 mete a 5, é il capitano Edoardo Sorci dei Crazy Crabs a ricevere la “trozzella” dalle mani di Mbandà. 

Il gruppo dei “Delinquenti prestati al Mondo della palla ovale”, presenti alla manifestazione, hanno incoronato Luca Ercolani quale “Miglior Delinquente del Torneo”. Le difficili condizioni meteorologiche non hanno fatto vivere a pieno la festa, ma le otto ore di gare hanno accontentato, regalando spettacolo, il numeroso pubblico presente in spiaggia e sugli spalti.

 

Classifica finale:

  1. Crazy Crabs
  2. The Rockets
  3. Pirati Nisida
  4. Crazy Rats
  5. Tigri Bari
  6. Appia Rugby Brindisi
  7. Salento Rugby
  8. Hellfish Team Puglia

 

 

 

catania beach


























CATANIA

In Sicilia va in scena la terza ed ultima tappa valida per il Trofeo Italiano di Beach Rugby 2022: tre le squadre iscritte, I Maledetti, Astropanda Messina e Cus Catania

A prevalere dopo le tre partite in un girone unico con formula all’italiana, “I Maledetti" che hanno vinto entrambi i propri incontri mettendo a segno 18 mete contro le 5 subite. Sono invece i messinesi a classificarsi al secondo posto dopo aver battuto la squadra del Cus Catania, che ha chiuso con due sconfitte.

Le partite:

Astropanda Messina - Cus Catania 6 - 3
I Maledetti - Asatrpanda Messina 10 - 2
I Maledetti - Cus Catania 8 - 3

 

La classifica finale:

  1. I Maledetti
  2. Astropanda Messina 
  3. Cus Catania